Questo sito contribuisce alla audience di

Batjuškov, Konstantin Nikolaevič

poeta russo (Vologda 1787-1855). Precursore di Puškin, che ne lodò l'espressività e l'armonia, contribuì in modo decisivo allo sviluppo della poesia russa. Prese parte alle campagne contro Napoleone; fu poi in servizio diplomatico in Italia. Nel 1822 diede i primi segni della malattia mentale che lo afflisse per oltre vent'anni. Dopo i primi versi anacreontici, compose liriche neoclassiche di tono elegiaco, contrapponendosi al classicismo di origine francese e alle nuove correnti del sentimentalismo e del romanticismo. La sua opera, ispirata soprattutto ai poeti latini e italiani, fu pubblicata nel 1817 col titolo Esperienze in poesia e in prosa. Dedicò a Torquato Tasso la sua più bella elegia, Tasso morente (1817).

Media


Non sono presenti media correlati