Questo sito contribuisce alla audience di

Bazin, André

giornalista e critico cinematografico francese (Angers 1918-Nogent-sur-Marne 1958). Fu il massimo teorico e ispiratore della nouvelle vague, che si affermò definitivamente subito dopo la sua morte (dei maggiori esponenti del movimento, Truffaut gli era stato molto vicino). Progressista di formazione cristiana, fu in Francia il recensore più acuto e penetrante del secondo dopoguerra, caposcuola di un metodo di critica che ebbe parecchi seguaci, sostenitore della “politica degli autori” sulla rivista Cahiers du Cinéma, da lui fondata nel 1952, e animatore culturale instancabile. Collaborò a molti quotidiani, riviste e periodici specializzati e pubblicò vari libri; i suoi saggi principali sono contenuti nella raccolta postuma, in 4 volumi, Qu'est-ce que le cinéma? (1958-61).

Media


Non sono presenti media correlati