Questo sito contribuisce alla audience di

Bettóni, Nicolò

tipografo ed editore (Portogruaro 1770-Parigi 1842). Attivissimo prima a Brescia (dove pubblicò la prima edizione de I Sepolcri), poi a Padova, nel 1810 fu chiamato a impiantare una grande tipografia nel centro di Alvisopoli, creato da Alvise Mocenigo presso Fossalta di Portogruaro. Ceduta quest'azienda al fratello Giovanni, si trasferì a Milano. Qui svolse la sua maggiore attività editoriale, con le collezioni della “Biblioteca storica di tutte le nazioni” e della “Biblioteca enciclopedica italiana”, con la “Libreria economica”, il “Teatro portatile economico” e altre. Nel 1824 migliorò la macchina da stampa di Gutenberg ideando un torchio a mano con pressione cilindrica e non più piatta. In seguito a un dissesto finanziario, nel 1832 si trasferì a Firenze e, lo stesso anno, a Parigi, dove concluse senza fortuna la sua attività.

Media


Non sono presenti media correlati