Questo sito contribuisce alla audience di

Binding, Rudolf G.

scrittore tedesco (Basilea 1867-Starnberg 1938). Perseguì, nella vita come nelle opere, un ideale di raffinato equilibrio. Tradusse D'Annunzio ed ebbe grande successo presso la borghesia degli anni Trenta con le sue poesie e novelle (famosa Der Opfergang; 1912, Il sacrificio) nelle quali con classica compostezza, sulla scia di G. Keller e di C. F. Meyer, espresse la sua visione aristocratica e sentimentale del mondo, presente anche nelle opere autobiografiche Kriegstagebuch (1925; Diario di guerra) e Erlebtes leben (1928; Vita vissuta). La critica odierna lo ha svalutato tranne che per la sua opera di traduttore.

Media


Non sono presenti media correlati