Binni, Walter

critico letterario italiano (Perugia 1913-Roma 1997). Ricollegandosi all'esperienza critica di D. Petrini e di L. Russo, ha elaborato una nuova teoria della poetica, intesa come disposizione a interpretare la poesia entro il vivo rapporto con tutta la personalità dinamica dell'autore e con la sua complessa e varia esperienza storica e letteraria. È stato professore all'Università di Roma e ha diretto la rivista Rassegna della letteratura italiana. Tra le sue opere si ricordano: La poetica del decadentismo italiano (1936), La nuova poetica leopardiana (1947), Critici e poeti. Dal Cinquecento al Novecento (1951), Carducci e altri saggi (1960), L'Arcadia e il Metastasio (1964), Michelangelo scrittore (1965), Saggi alfieriani (1969), La protesta di Leopardi (1973), Ugo Foscolo, storia e poesia (1982), Incontri con Dante (1983). In Lettura delle Operette morali (1987) ha proseguito l'analisi sistematica dell'universo leopardiano, inquadrandolo organicamente nel tessuto storico e ideologico del suo tempo e capovolgendo radicalmente le posizioni critiche precedenti. Anche gli ultimi contributi sono rivolti ad alcuni dei classici “preferiti” dallo studioso; possiamo ricordare le Lezioni leopardiane (1994), Poetica, critica e storia letteraria (1994) e gli Studi alfieriani (2 vol., 1995).

Media


Non sono presenti media correlati