Questo sito contribuisce alla audience di

Bioètica, Comitato Nazionale per la-

è un organo della Presidenza del Consiglio dei Ministri e ha funzioni di consulenza nei confronti del governo, del Parlamento e delle altre istituzioni. Esso è anche collegato ad analoghi organismi di altri Paesi, dell'Unione Europea e del Consiglio d'Europa. Questo comitato venne formalmente istituito nel 1990 come conseguenza di un acceso dibattito “sui problemi della vita”, in cui il governo si impegnava ad analizzare, nella chiave di lettura del rispetto della libertà e della dignità umana, la situazione della ricerca biomedica e dell'ingegneria genetica. I compiti affidati a questo Comitato sono: l'elaborazione di un quadro riassuntivo dei programmi, degli obiettivi e dei risultati della ricerca e della sperimentazione nel campo delle scienze della vita e della salute dell'uomo, sia in ambito nazionale che internazionale, collaborando anche con altri comitati; fornire le proprie opinioni e suggerire dei percorsi normativi per intervenire nella risoluzione di problemi di natura etica e giuridica che possono emergere con il progredire delle ricerche e di nuove possibili applicazioni di interesse clinico; definire le linee guida per l'attuazione del controllo relativo all'utilizzo e alla dispersione di materiale biologico prodotto con la tecnica dell'ingegneria genetica, per tutelare la sicurezza dell'uomo e dell'ambiente e per proteggere da eventuali rischi i pazienti sottoposti a terapia genica. Il Comitato ha inoltre il compito di garantire una corretta informazione dell'opinione pubblica sui problemi e sulle conseguenze dei trattamenti terapeutici, delle tecniche diagnostiche e dei progressi delle scienze biomediche. Nel marzo 2001 è stato stipulato un accordo con il Ministero della Sanità per realizzare iniziative comuni atte a favorire, per gli operatori del Servizio Sanitario Nazionale, la conoscenza dei problemi etici che inevitabilmente scaturiscono dal crescente sviluppo della medicina e le implicazioni giuridiche, sociali e morali connesse a tali progressi.

Media


Non sono presenti media correlati