Questo sito contribuisce alla audience di

Birmani

popolazione costituente ca. il 75% delle genti che popolano l'odierna Birmania (Myanmar). I Birmani non sono un gruppo antropologicamente unitario, derivando dalla fusione di diversi gruppi etnici (Paleoindiani, Paleoindocinesi, Tibetani, ecc.); tuttavia presentano una notevole unità culturale antica di oltre due millenni, rafforzata dalla comune religione (buddhismo) diffusasi dal sec. VI a opera di monaci (punghi) provenienti da Ceylon. Il peso attuale della religione è notevole, in quanto il punghi è anche maestro di scuola, consigliere e indiscussa autorità sociale e non di rado politica. La cultura dei Birmani risente molto di influenze indiane: per esempio la strutturazione della società in caste e l'organizzazione feudale del Paese prevalgono ancora sulla moderna organizzazione federativa. La loro società è fondata sulla famiglia patriarcale; tuttavia la donna gode di una libertà maggiore di quella che hanno le indiane. L'economia è quella tipica degli agricoltori superiori e, nelle grandi città, è in via di rapida trasformazione in senso tecnologico.

Media


Non sono presenti media correlati