Questo sito contribuisce alla audience di

Bonétto, Rodòlfo

designer italiano (Milano 1925-1991). Iniziò la propria attività nel 1958 a Milano. Professore alla Hochschule für Gestaltung di Ulma (1961-65), membro dei comitati direttivi dell'ADI (Associazione per il Disegno Industriale) dal 1963 al 1969, ne fu presidente dal 1979 al 1982; negli anni Ottanta fece parte delle più importanti giurie internazionali nel settore del design. Il suo lavoro progettuale è legato a tematiche strettamente industriali e a oggetti di alta tecnologia; ha disegnato elettrodomestici per la Cimbali, interni d'auto per la FIAT, macchine utensili per l'Olivetti, apparecchi di illuminazione per la Guzzini. Dopo la sua morte, gli è stato dedicato nel 1991 Il Compasso d'oro alla memoria per il complesso della sua attività.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti