Questo sito contribuisce alla audience di

Borbóne-Nàpoli, Luigi di- (1824-1897)

conte di Aquila (Napoli 1824-Parigi 1897). Figlio di Francesco I delle Due Sicilie, capo del partito ultraconservatore durante il regno di Ferdinando II, parteggiò per i liberali in odio al nipote Francesco II. Ritornato poi alle sue antiche tendenze reazionarie e sospettato di un complotto contro il re, fu esiliato in Francia dove rimase fino alla morte.

Media


Non sono presenti media correlati