Questo sito contribuisce alla audience di

Boschétti-Albèrti, Marìa

pedagogista svizzera (Montevideo 1884-Agno 1951). Dopo essersi accostata al metodo Montessori, elaborò, nell'ambito della scuola attiva, una sua metodologia educativa nella quale veniva dato il massimo sviluppo alla libera iniziativa degli alunni: il compito dell'insegnante consisteva solamente nel consigliare e seguire l'opera dell'allievo. Incoraggiata da G. Lombardo-Radice, mise in pratica il suo programma scolastico in pluriclassi elementari nella scuola di Muzzano e nella “scuola serena” di Agno nel Canton Ticino. Espose tali esperienze nelle opere La scuola serena di Agno (1931) e Il diario di Muzzano (1951). Scrisse inoltre Le don de soi dans l'éducation (1929), L'anima del metodo (1933) e Verso la scuola serena (1934).

Media


Non sono presenti media correlati