Questo sito contribuisce alla audience di

Botelho, João

regista cinematografico portoghese (Lamego 1949). Figura di notevole spicco nel piccolo ma vivace panorama cinematografico lusitano, prima come critico e fondatore della prestigiosa rivista di critica e teoria M, poi come produttore e sceneggiatore, ha esordito nel 1985 con il fulminante Um adeus portuguès, uno dei primi lungometraggi nazionali a occuparsi delle conseguenze del colonialismo di Salazar in Africa. Nel 1988 ha poi diretto Tempos difíceis, personalissimo e stilizzato (quasi secondo l'estetica del cinema muto) adattamento del romanzo Hard Times di Dickens. Nel 1994 ha realizzato Three Palm Trees e nel 2000 Quem és Tu?. Nel 2005 ha diretto O fatalista, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia e nel 2007 A Terra Antes do Céu.

Media


Non sono presenti media correlati