Questo sito contribuisce alla audience di

Bourdelle, Émile-Antoine

scultore francese (Montauban 1861-Vésinet 1929). Lavorò dapprima con J.-J. Falguière e J. Dalou, quindi nel 1890 entrò nello studio di Rodin, che influenzò molto le sue prime opere. Il suo stile fu poi caratterizzato da un ritorno alla scultura arcaica cui si aggiungeva una vena romantica che non lo abbandonerà mai. La maggior parte delle sue opere sono esposte a Parigi nello studio dell'artista, diventato museo, tranne alcune, come: il Monumento ai caduti del 1870 a Montauban (1902), l'Ercole saettante (1907-09; Parigi, Musée d'Orsay), il Monumento al generale Alvear a Buenos Aires (1914-19).

Media


Non sono presenti media correlati