Questo sito contribuisce alla audience di

Brèda di Piave

comune in provincia di Treviso (10 km), 23 m s.m., 25,60 km², 6348 (bredesi), patrono: Conversione di san Paolo (25 gennaio).

Centro di pianura fra i fiumi Sile e Piave. Insediamento romano, decadde nel periodo delle invasioni barbariche. Attorno al Mille si ripopolò attorno al castello. Fece parte della Marca trevigiana e seguì le sorti di Treviso.§ Di interesse sono le ville settecentesche Suppiej-Piva, disegnata da G. Miazzi, che conserva affreschi di G. B. Biason (1792), e Negrelli-Mazzolà. Da segnalare nei dintorni sei antichi mulini.§ L'agricoltura produce uva da vino, cereali e frutta; si pratica l'allevamento bovino. L'industria e l'artigianato sono attivi nei settori delle confezioni, dei materiali da costruzione, elettrotecnico e meccanico.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti