Questo sito contribuisce alla audience di

Brockway, (Archibald) Fenner

uomo politico britannico (Calcutta 1888-Watford, Hertfordshire, 1988). Figlio di un missionario, aderì giovanissimo alle idee liberali come testimonia il suo aiuto ai Boeri nella guerra del Sudafrica (1899-1902). Nel 1907 si accostò al socialismo e dal 1912 fu editore del settimanale Labour Leader. Membro del Partito laburista indipendente, un ramo dell'ala sinistra del Partito laburista, ne fu segretario generale dal 1923 al 1926 e dal 1933 al 1939, ma nel 1946 passò nuovamente al Partito laburista. Le sue lotte in Parlamento a favore dell'indipendenza delle colonie britanniche in Africa gli valsero il soprannome di “membro per l'Africa”. Dopo aver accettato con riluttanza la nomina nobiliare (baronato) conferitagli nel 1964, continuò le sue lotte dalla Camera dei Lord, istituzione che secondo lui avrebbe dovuto essere abolita. Tra i suoi numerosi libri, si ricordano quattro volumi autobiografici e The Indian Crisis, in difesa del nazionalismo britannico.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti