Questo sito contribuisce alla audience di

Buraq o al-Buraq

termine dall'etimologia incerta indicante l'animale fantastico alato, a metà tra il mulo e l'asino, con faccia umana, che avrebbe trasportato miracolosamente Maometto nel suo “viaggio notturno”, sotto la guida dell'arcangelo Gabriele, dalla Mecca a un “luogo d'adorazione lontano”, che varie tradizioni indicherebbero come Gerusalemme.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti