Questo sito contribuisce alla audience di

Càrceri

comune in provincia di Padova (36 km), 10 m s.m., 9,73 km², 1524 ab. (carceresi), patrono: Maria Santissima Annunciata (25 marzo).

Centro dell'Estense, situato nella pianura a N del canale Garzone e delle valli Mocenighe. Forse sede di insediamento romano, alla fine del sec. X divenne possesso di Azzo II d'Este. Nel 1312 vi si combattè la battaglia nella quale i fuorusciti padovani sconfissero Corrado di Owenstein. Seguì poi le vicende di Este. § Degno di rilievo il complesso abbaziale di Santa Maria, fondato nel 1097 e rimaneggiato in epoca barocca. Conserva, a ridosso della chiesa, un lato del chiostro romanico originale (sec. XII); cinquecenteschi sono il chiostro maggiore e gli affreschi di G. Salviati. La chiesa parrocchiale, ricostruita nel 1686, ha incorporati resti di un'abbazia duecentesca e conserva affreschi dell'inizio dei sec. XV-XVI. Attigua alla chiesa è la villa Carminati, edificata nel sec. XVIII sull'antico palazzo dell'Abate. § L'agricoltura produce frumento, mais e frutta; l'industria è attiva nei settori tessile, alimentare, del legno.