Questo sito contribuisce alla audience di

Càrnia, zòna libera della-

zona comprendente la Carnia (escluso Tolmezzo) e le valli dell'Arzino, della Meduna e del Cellina, che dall'agosto all'ottobre 1944 si costituì in zona libera. Amministrata da una giunta di rappresentanti del C.L.N.A.I. e dei comandi partigiani, oppose resistenza ai nazifascisti, che impiegarono ca. tre mesi per riprendere, il 6 dicembre, il controllo della zona.