Questo sito contribuisce alla audience di

Comitato di Liberazióne Nazionale

(CLN). Organo di coordinamento dei partiti e dei movimenti politici impegnati in Europa (Francia, Olanda, ecc.), durante la seconda guerra mondiale, contro il nazifascismo. In Italia la formazione avvenne ufficialmente all'indomani dell'armistizio dell'8 settembre 1943. I componenti del CLN furono al Sud i partiti comunista, socialista, democristiano, liberale, demolaburista (Democrazia del Lavoro) e d'azione, mentre al Nord mancava la presenza del partito demolaburista, sostituito da quello repubblicano. L'opera svolta e i compiti prefissi furono assai vari, perché alla lotta contro i nazisti venne affiancata l'esigenza di attuare una profonda trasformazione delle strutture politiche, sociali ed economiche del Paese. Il CLN, per le particolari condizioni politiche e ambientali, ebbe particolare forza soprattutto al Nord (aggiunse alla sigla AI, cioè Alta Italia) e al Centro dove, malgrado gli urti interni tra moderati e rivoluzionari, esso rivestiva un ruolo di grande importanza nella direzione della lotta partigiana. Sotto il profilo politico, il primo governo nazionale, espressione del Comitato di Liberazione Nazionale, venne costituito da Ivanoe Bonomi nel giugno 1944, ma solo con il governo Parri, nel maggio 1945, si sperò di affermare le istanze rinnovatrici sul piano delle istituzioni nazionali. La caduta di Parri, nel novembre 1945, influì sul CLN che, esautorato dal gabinetto De Gasperi, venne sciolto definitivamente con le elezioni per la Costituente del 2 giugno 1946.

Bibliografia

Documenti ufficiali del C.L.N.A.I., Milano, 1945; I C.L.N. nell'Alta Italia. Formazione e funzionamento, Roma, 1945; M. Delle Piane, Funzione storica dei Comitati di Liberazione Nazionale, Firenze, 1946; A. Battaglia, Storia della Resistenza italiana, Torino, 1953; F. Catalano, Storia del C.L.N.A.I., Bari, 1956; G. Quazza, La Resistenza Italiana. Appunti e documenti, Torino, 1966; G. Quazza, L. Valiani, E. Volterra, Il Governo dei C.L.N., Torino, 1966; A. Boldrini, Enciclopedia della Resistenza, Milano, 1980.

Media


Non sono presenti media correlati