Questo sito contribuisce alla audience di

Císař, Čestmír

uomo politico ceco (Hostomice 1920). Funzionario del Partito comunista cecoslovacco nel primo dopoguerra, è stato direttore del Rudé právo e di Nová mysl. Responsabile del settore cultura e propaganda, nel 1963 ha avuto la nomina di segretario del Comitato Centrale del P.C.C. In seguito è stato ministro della Pubblica Istruzione, ambasciatore e presidente del Consiglio nazionale ceco durante il “nuovo corso” di Dubček. È ritornato alla politica attiva in seguito al processo di democratizzazione apertosi in Cecoslovacchia nel 1989 e nel 1990 è divenuto consigliere del ministro degli Affari Esteri.