Questo sito contribuisce alla audience di

Cabianca, Iàcopo

poeta italiano (Vicenza 1809-1878). Dopo il 1848 andò esule in Svizzera. Esordì come poeta classicheggiante, ma aderì ben presto al romanticismo, indulgendo alla moda del patetico nel poema Torquato Tasso (1836, ampliato nel 1858). Migliori risultati raggiunse in Canti e ballate (1867) e in Ore di vita (ed. definitiva 1877). Scrisse anche drammi patriottici.

Collegamenti