Questo sito contribuisce alla audience di

Cajupi

pseudonimo dello scrittore albanese Andon Zako (Sheperi di Zagorja, Argirocastro, 1866-Il Cairo 1930). Fine traduttore delle favole di La Fontaine e di liriche dal sanscrito, è autore di una raccolta di versi eleganti, Padre Tomor (1902), pervasi spesso da sottile umorismo, dove canta la patria, l'amore e i ricordi della fanciullezza. Ha scritto anche commedie (Dopo la morte) e una tragedia su Scanderbeg (Lo sposo della terra).