Questo sito contribuisce alla audience di

Camavi

(latino Chamāvi), antico popolo della Germania nordoccidentale che nel sec. IV a. C. che si stabilì nelle terre basse dell'Olanda sulla riva destra del Reno. Nel sec. IV d. C. furono sconfitti dall'imperatore Giuliano che in tal modo li fece desistere dal progetto di stabilirsi sulla riva sinistra del fiume. Poi i Camavi scomparvero come popolo autonomo e si unirono, senza perdere completamente la propria individualità, ai Franchi Ripuari. Ai tempi carolingi risale la stesura di una lex Chamavorum, raccolta tardiva, in quarantotto brevissimi capitoli, del loro diritto tradizionale. La redazione conosciuta risale ai primi anni del sec. IX.