Questo sito contribuisce alla audience di

Cambi, Giàn Battista, detto il Bombarda

scultore, stuccatore e intagliatore (m. Cremona 1582). Appartenente a una famiglia di artisti cremonesi attivi nei sec. XV e XVI, eseguì nel duomo di quella città il sarcofago in marmo per F. Sfondrati (1550) e, in collaborazione col figlio Sinidoro, la decorazione in stucco della cappella del SS. Sacramento (1555). Tra gli altri membri della famiglia si ricordano Galeazzo, orafo e pittore attivo alla corte di Francesco Sforza tra il 1495 e il 1535, a cui vengono riferite le oreficerie del duomo di Vigevano, e Andrea II, operoso soprattutto fra il 1560 e il 1575, assai celebrato come medaglista e imitatore di monete antiche.