Questo sito contribuisce alla audience di

Campana (Cosenza)

comune in provincia di Cosenza (100 km), 612 m s.m., 103, 76 km², 2643 ab. (campanesi), patrono: san Domenico di Guzman (8 agosto).

Centro situato nella Sila Grande, nell'alto bacino del fiume Nicà. Si può forse identificare con l'antico centro enotrio di Kalaserna, di cui parla Strabone. Ebbe come feudatari gli Spinelli e i Cariati, poi passò ai principi di Sambiase (1694). § Diversi sono gli elementi architettonici medievali che caratterizzano l'abitato, fra cui la chiesa di Santa Maria Assunta con il suo antico portale in pietra e il campanile (sec. XII). Al Seicento risale invece la chiesa di Santa Maria di Costantinopoli. § L'agricoltura produce olive, ortaggi, cereali; è attiva la raccolta delle castagne. Diffuso l'allevamento di bovini e bufali, cui è collegata l'industria casearia.