Questo sito contribuisce alla audience di

Candéla

comune in provincia di Foggia (40 km), 474 m s.m., 96,14 km², 2823 ab. (candelesi), patrono: san Rocco (16 agosto).

Centro situato su un colle tra le valli del torrente Carapelle e del fiume Ofanto. Possesso nel 1066 di signori locali, ebbe poi vari feudatari, tra cui i Caracciolo e i Della Marra. Fu danneggiato dal terremoto del 1980. § Il borgo storico mantiene la struttura medievale con vicoli e stradine. La parrocchiale di Santa Maria della Purificazione ha un portale rinascimentale (1601) e un robusto campanile; conserva un fonte battesimale (sec. XVI) e un coro ligneo secentesco. La casa Vitigliani (sec. XVII) ha soffitti lignei intagliati e dorati. § L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, ortaggi, olive), cui si affiancano aziende di abbigliamento, di materiali da costruzione e di produzione di concimi. Nel territorio si pratica l'estrazione di metano.