Questo sito contribuisce alla audience di

Cannilla, Franco

scultore italiano (Catania 1911-Roma 1984). Avviato al disegno dal padre, frequenta una scuola di ceramica a Caltagirone, dove lavora per alcuni anni come decoratore, prima di iscriversi all'Accademia di belle arti e cominciare a scolpire. Nel 1942 esordisce con una personale, e per tutto il decennio continua a realizzare sculture di carattere classico figurativo, come Ballerina, Nudo n. 2 (1945). Successivamente si volge a ricerche di scultura astratta e si impone come uno dei più stimati scultori italiani. Negli anni Sessanta si interessa all'uso di nuovi materiali, utilizzandone anche di produzione industriale (acciaio, plexiglas ecc.), con cui esegue opere di tipo costruttivista che puntano a una sollecitazione percettiva e sono vicine alle ricerche di carattere cinetico. Si avvicina anche alla fotografia astratta e alla creazione di oggetti fortemente influenzati dalla progettazione industriale.