Questo sito contribuisce alla audience di

Capucci, Robèrto

stilista italiano (Roma 1930). Compiuti gli studi all'Accademia delle Belle Arti di Roma, nel 1951 si trasferì a Firenze dove fu insignito del titolo di couturier. Sfidando le tecniche sartoriali e ispirandosi a forme geometriche o naturali, Capucci ha creato una serie di collezioni che sono state considerate “sculture” e non abiti. Tra le più famose: Scatole, Lame, Meccanismi, Farfalle. Caratteristica del suo stile è l'uso di materiali alternativi e di inconsuete combinazioni: georgette e corda, maschere in gesso, ecc. Nel 1968 firmò i costumi per Teorema di P. P. Pasolini. Le sue creazioni sono diventate oggetto di collezionismo e sono esposte al Museo del Costume di palazzo Pitti a Firenze e al Museo Fortuny di Venezia.

Collegamenti