Questo sito contribuisce alla audience di

Carbonara di Nòla

comune in provincia di Napoli (31 km), 174 m s.m., 3,53 km², 2025 ab. (carbonaresi), patrono: santi Cosma e Damiano (26 settembre).

Centro posto alle falde del monte Sant'Angelo. Già abitato prima del sec. XII, si formò come borgo nel sec. XVII e seguì le vicende di Nola. La chiesetta dell'Annunziata, sec. XVI, ma rimaneggiata, custodisce una tavola con l'Annunciazione di Marco Mele (sec. XVI). Il santuario romanico dei Santi Medici, più volte rimaneggiato, conserva l'originaria torre campanaria. § L'economia si basa sulla coltivazione di noccioli, noci e alberi da frutto. Aziende operano nei settori tessile e calzaturiero, all'interno del distretto industriale che fa capo a San Giuseppe Vesuviano.