Questo sito contribuisce alla audience di

Carlo Emanuèle III

di Savoia, re di Sardegna (Torino 1701-1773). Salito al trono nel 1730, capitanò l'esercito franco-piemontese durante la guerra di successione polacca, vincendo gli Austriaci a Guastalla (1734) e ottenendo Novara, Tortona e le Langhe (Trattato di Vienna, 1738). Nella guerra di successione austriaca fu invece alleato dell'Austria e dovette subire l'invasione dei Franco-Spagnoli che tuttavia nel 1747 sconfisse all'Assietta. Con la Pace di Aquisgrana (1748) ottenne Vigevano, l'alto Novarese e l'Oltrepò Pavese. In politica interna seguì le direttive degli abili ministri C. F. Ferrero D'Ormea (che nel 1741 stipulò un concordato con la Chiesa) e G. B. Bogino, seguace dell'illuminismo e autore delle prime riforme in Sardegna.