Questo sito contribuisce alla audience di

Aquisgrana, paci di-

accordi conclusi nei sec. XVII e XVIII nella città tedesca di Aquisgrana. § Il 2 maggio 1668, fu raggiunto un accordo a conclusione della guerra di devoluzione tra Francia e Spagna. Luigi XIV vi fu costretto dalla formazione di una alleanza militare tra Inghilterra, Province Unite e Svezia (Triplice Alleanza, gennaio-marzo) e dalle reazioni di Paesi neutrali, come l'Impero e la Svizzera, agli ampliamenti territoriali della Francia, che dovette rinunciare alla Franca Contea, Cambrai, Aire e Saint-Ober, conservando invece le conquiste nelle Fiandre. § Il 18 ottobre 1748, fu firmato un accordo tra le principali potenze coinvolte nella guerra di Successione austriaca (1740-48). Le trattative, iniziate nel marzo 1748, portarono alla virtuale conferma dello statu quo ante in Europa e nei domini coloniali. Unica a trarne vantaggio fu la Prussia, che ottenne la Slesia e Glatz, sottratte con due precedenti accordi (Berlino, 28 luglio 1742; Dresda, 25 dicembre 1745) a Maria Teresa in cambio del riconoscimento della Prammatica sanzione del 1713; Carlo Emanuele III, re di Sardegna, suo alleato, ottenne, dei territori contrattati con l'Austria a Worms (13 settembre 1743), solo Vigevano e Voghera, mentre Parma, Piacenza e Guastalla andarono a Filippo di Borbone.