Questo sito contribuisce alla audience di

Carolèi

comune in provincia di Cosenza (10 km), 624 m s.m., 15,43 km², 3543 ab. (caroleani o caroletani), patrono: Madonna del Carmine (16 luglio).

Centro situato nella valle del fiume Busento. Di origini bizantine, l'antico centro di Karalea rimase all'arcivescovo di Cosenza fino al 1442, poi fu degli Adorno e degli Alarçon Mendoza. § Addossata a uno sperone di roccia sorge la parrocchiale di San Nicola di Bari, dall'elegante portale barocco in pietra scolpita e con all'interno tele del sec. XVIII. Del Settecento sono pure il coro, i confessionali e la porta in legno scolpito e intarsiato nella chiesa di San Pietro al Carmine. § L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, frutta, uva, olive, castagne), l'allevamento (bovini da latte), le attività silvo-pastorali, cui si affianca l'industria alimentare (pasta, insaccati, salumi).