Questo sito contribuisce alla audience di

Casamàssima

comune in provincia di Bari (20 km), 223 m s.m., 77,45 km², 16.734 ab. (casamassimesi), patrono: san Rocco (seconda domenica di settembre).

Centro della conca di Bari, sul secondo gradino delle Murge. Sorto nell'alto Medioevo, già nel sec. XII era un nucleo urbano organizzato. Nel 1346 fu devastato da bande ungheresi ed ebbe in seguito numerosi feudatari. § La tardoromanica parrocchiale di Santa Croce (sec. XII, molto restaurata) ha tre navate, tre absidi e un campanile duecentesco; romanica è anche la chiesetta bizantina del Soccorso o di Santa Lucia (sec. XI). § L'industria è attiva nei settori alimentare, dell'abbigliamento, della lavorazione del legno e dei metalli. L'agricoltura produce uva da vino, olive, ortaggi e frutta (ciliegie). Sono attivi importanti centri commerciali.

Collegamenti