Questo sito contribuisce alla audience di

Cassa di garanzìa e compensazióne

organo attraverso il quale avviene, nelle borse merci, l'esecuzione o la compensazione dei contratti stipulati previa registrazione e versamento di un deposito cauzionale prescritto per ogni negoziazione a titolo di “margine di garanzia”. La Cassa di garanzia e compensazione è stata per la prima volta costituita nel 1882 presso la Borsa di Le Havre come “Cassa di garanzia” allo scopo di garantire l'esecuzione dei contratti contro un deposito iniziale a titolo di caparra. In seguito le fu attribuita anche la funzione di liquidare, interponendosi come venditrice o compratrice, le partite compensative, da cui la denominazione di “Cassa di garanzia e liquidazione”. Con l'intervento della Cassa di garanzia e compensazione una negoziazione conclusa tra due operatori si sdoppia in due negoziazioni distinte concluse separatamente con tale organo. Alla scadenza (prefissata dalle parti) la Cassa di garanzia e compensazione provvede alla liquidazione dei contratti che hanno trovato compensazione accreditando o addebitando nei conti intestati a ogni operatore le eventuali differenze di prezzo. Qualora un operatore assuma contemporaneamente la posizione di compratore e venditore di una stessa qualità e quantità di merce, potrà ottenere tramite la Cassa di garanzia e compensazione una liquidazione anticipata regolando per contanti le eventuali differenze tra il prezzo di vendita e il prezzo di acquisto. Il venditore che, non avendo in precedenza avuto compensazione, intende dare esecuzione al contratto può cedere la propria merce alla Cassa emettendo a favore della stessa un particolare titolo di credito all'ordine detto filière (filiera). Il titolo, accompagnato dai documenti rappresentativi della merce, sarà in seguito girato a un eventuale acquirente e da questo ad altri contraenti successivi finché uno di essi provvederà a fermarlo per l'esecuzione del contratto. Alla Cassa di garanzia e compensazione spetta un diritto fisso o proporzionale all'entità del contratto che viene pagato al momento della registrazione.