Questo sito contribuisce alla audience di

Castagnito

comune in provincia di Cuneo (69 km), 350 m s.m., 7,09 km², 1728 ab. (castagnitesi), patrono: san Giovanni Battista (24 giugno).

Centro dell'Albese, situato sui rilievi collinari alla sinistra del fiume Tanaro. Compreso nel comitato di Alba, appartenne al marchese di Ivrea. Fu in seguito feudo dei conti di Biandrate, dei conti di Torino e del vescovo di Asti (1065). Nel 1613 passò ai Savoia. § All'età barocca risale la cappella di San Bernardo. Di interesse sono le chiese settecentesche di Santo Spirito e della Madonna del Popolo. La parrocchiale di San Giovanni Battista custodisce una tela del Moncalvo. § Il quadro economico è dominato dall'agricoltura, che produce frutta (pesche e pere), cereali e uva da vino, cui è collegata la fiorente attività dell'industria enologica (nebbiolo, barbera). Vi operano anche aziende nei settori elettromeccanico, alimentare, dell'abbigliamento e delle telerie.