Questo sito contribuisce alla audience di

Castelrótto/Kastelruth

comune in provincia di Bolzano (26 km), 1060 m s.m., 117,81 km², 5994 ab. (castelrottesi/Kastelruther), patrono: santi Pietro e Paolo (29 giugno).

Centro situato in posizione dominante il versante sinistro della valle Isarco, ai piedi della Bullaccia, base per le escursioni nei pittoreschi dintorni. Di antico insediamento preistorico e poi romano, il territorio appartenne ai vescovi di Bressanone, dai quali passò ai conti di Tirolo. L'abitato presenta edifici dei sec. XV-XVII e la parrocchiale tardobarocca. In località Siusi la chiesa di San Valentino conserva un ampio ciclo di affreschi dal Trecento al Cinquecento. § Centro di soggiorno e di sport alpini, dispone di rinomate attrezzature ricettive (soprattutto Siusi e l'Alpe di Siusi). Attivi l'artigianato del legno (in particolare quello degli arredi sacri), dei tessuti, dei distillati e l'allevamento bovino. § Nella tarda primavera tra Castelrotto, Fié allo Sciliar e Siusi allo Sciliar si svolge la Cavalcata “Oswald von Wolkenstein”, un torneo equestre che comprende quattro prove.