Questo sito contribuisce alla audience di

Castiglióne Fallétto

comune in provincia di Cuneo (54 km), 350 m s.m., 4,72 km², 632 ab. (castiglionesi), patrono: sant’ Anna (26 luglio).

Centro delle Langhesettentrionali, situato su un colle dominante da sinistra la valle del torrente Talloria. Compreso nel comitato di Alba, nel 1191 fu ceduto dai marchesi di Saluzzo al comune di Asti e nel 1225 passò in feudo ai Falletti di Alba. Nel 1601 entrò nei domini dei Savoia. § In posizione dominante l'abitato è l'imponente castello medievale, con torrioni cilindrici angolari, una torre centrale e la cappella dedicata a Sant'Anna. Le pareti della parrocchiale di San Lorenzo sono ornate da affreschi di G. Cavallo. § L'economia è fortemente orientata alla produzione agricola; la viticoltura, cui è legata la fiorente attività enologica (in particolare barolo DOC) è affiancata dalla coltivazione dei foraggi e dall'allevamento. Risorse importanti provengono dal turismo escursionistico ed enogastronomico.