Questo sito contribuisce alla audience di

Charis, Pietro

pseudonimo dello scrittore greco Ghiannis Marmariadis (Atene 1902-1998). Insigne letterato, fece la sua apparizione sulla scena della letteratura greca come collaboratore di vari periodici, divenendo direttore del celebre Nea Estia nel 1933. La sua produzione è assai varia e comprende raccolte di racconti tra cui: L'ultima notte della terra (1924), Mondi lontani (1944), Luci sul mare (1958), Meditazioni sulla carta geografica (1982), Sulla spuma delle onde e sugli abeti (1988); libri di viaggi: Città e Mari (1955), Strade vecchie e nuove (1956), La Cina fuori delle mura (1961) e Il mondo e i Greci (1965); saggi: Quando la vita diventa sogno (1945), Esistono gli dei? (1948) e L'uomo e la sua ombra (1982); critiche letterarie: Narratori greci (7 vol.) e Piccola pinacoteca (1963). Propugnatore della lingua demotica, Charis offre, con il suo stile chiaro e ricco di sfumature, letture piacevoli e interessanti.

Media


Non sono presenti media correlati