Questo sito contribuisce alla audience di

Cinossèma

(greco Kynós sema, propr. testa della cagna; latino Cynossema). Promontorio del Chersoneso tracico, così denominato perché si credeva vi fosse sepolta Ecuba mutata in cagna; qui, nel 411 a. C., una flotta ateniese di 76 navi batté quella spartana formata da 86 unità. È il fatto che chiude le Storie di Tucidide. Fa parte della penisola di Kilitbahir.

Media


Non sono presenti media correlati