Questo sito contribuisce alla audience di

Claretie, Jules

pseudonimo dello scrittore e giornalista francese Arsène Arnaud (Limoges 1840-Parigi 1913). Ha lasciato interessanti e spiritose testimonianze di vita parigina e di costume letterario e teatrale in Contemporains oubliés (1864), La vie moderne au théâtre (1869-75) e La vie à Paris (1881-87 e 1896-1914), nonché in alcuni romanzi: Les amours d'un interne (1881) e Brichanteau comédien (1896). Avvicinatosi per un certo periodo agli studi di ricostruzione storica, ne trasse qualche lavoro teatrale, prima di trasferire anche sulle scene l'osservazione di costume: Les ingrats (1875), Les Muscadins (1875), Les Mirabeau (1879) e Monsieur le Ministre (1883).

Media


Non sono presenti media correlati