Questo sito contribuisce alla audience di

Coelho Neto, Henrique Maximiano

romanziere, critico e saggista brasiliano (Caxias do Maranhão 1864-Rio de Janeiro 1934). Di formazione parnassiana, subì agli inizi anche l'influsso del naturalismo. Si rivelò stilista raffinato in Miragem (1895), Sertão (1896) e Inverno em flôr (1897), prose che gli diedero immediata celebrità. Membro dell'Academia Brasileira de Letras, fu più volte proposto per il premio Nobel. I modernisti degli anni Venti lo attaccarono duramente, facendone declinare la fama. Resta tuttavia un grande scrittore, in particolare nel romanzo Rei negro (1914), nei racconti e nella commedia O quebranto (1911; La fattura).

Media


Non sono presenti media correlati