Questo sito contribuisce alla audience di

Craxi, Bettino

(Benedetto). Uomo politico italiano (Milano 1934-Hammamet 2000). Militante nelle organizzazioni giovanili socialiste, nel 1957 entrava nel Comitato Centrale del PSI e nel 1965 in direzione. Dopo un'esperienza di amministratore come consigliere e assessore a Milano (1960-70), veniva eletto per la prima volta in Parlamento nel 1968. Segretario del PSI dal 1976 al 1993, nel 1983 assumeva la carica di presidente del Consiglio dei Ministri, guidando una coalizione di "pentapartito" fino al 1987. Il 18 febbraio 1984 firmava a Villa Madama con il cardinale Casaroli il nuovo Concordato Italia-Santa Sede. Membro di spicco del PSI nell'Internazionale socialista, parlamentare europeo, rappresentante del segretario generale dell'ONUPeréz de Cuéllar per i problemi dell'indebitamento dei Paesi in via di sviluppo (1989), successivamente svolgeva l'incarico di consigliere speciale per i problemi dello sviluppo e del consolidamento della pace e della sicurezza (rinnovatogli nel marzo 1992 da Boutros Ghali). Coinvolto in alcune delle inchieste giudiziarie facenti capo al finanziamento dei partiti avviate dalla magistratura milanese nel 1992, si dimetteva da segretario del PSI e usciva dalla scena politica, riparando l'anno seguente ad Hammamet (Tunisia), dove restava fino alla morte. .

Media


Non sono presenti media correlati