Questo sito contribuisce alla audience di

Cumali, Necati

narratore, poeta e drammaturgo turco (Flórina 1921-Instanbul 2001). Dopo aver esercitato la professione di avvocato, si distinse negli anni Cinquanta per alcune raccolte di poesie tra le quali Il primo maremoto (1954). Aderì al movimento letterario Garip, ma subito dopo se ne distaccò. Cumali, fu tra i fautori dell' innovazione della poesia turca a cavallo tra gli anni Cinquanta e Sessanta, contribuendo in modo rilevante alla semplificazione del linguaggio lirico. Nelle sue opere affrontò spesso tematiche sociali, caratterizzandosi sostanzialmente come autore realista. Tra le altre raccolte di poesie sono da menzionare Mare di pioggia (1969), Lamento per una gazzella (1974) e Che i signori siano utili (1982). Scrisse anche racconti e romanzi tra i quali si ricordano Una donna sola (1955), Con un occhio diverso (1957), Tempo di fumo (1959), Macedonia 1900 (1972) Pioggia e terra (1973), Tabacco amaro (1974), Il coltello con la luna (1981), e Montagne accidentate (1995).