Questo sito contribuisce alla audience di

Déat, Marcel

uomo politico francese (Guérigny 1894-San Vito, Torino, 1955). Laureato in filosofia e professore a Reims, si interessò presto di politica. Iscritto al Partito socialista (SFIO) fu deputato fino al 1932. Espulso durante il Congresso del 1933, fondò con altri dissidenti il Partito Socialista di Francia, favorevole a una linea intermedia tra socialismo e capitalismo, di cui diventò segretario generale. Contrario fin dall'inizio alla guerra, fu, dopo il 1940, convinto collaborazionista e partecipò in qualità di segretario di Stato al governo di Vichy. Condannato a morte in contumacia dopo la liberazione, si rifugiò in Italia.

Media


Non sono presenti media correlati