Questo sito contribuisce alla audience di

Dal Vèrme, Jàcopo

capitano di ventura (? 1350-Venezia 1409). Figlio di Luchino, grande condottiero visconteo, si distinse guidando le schiere di Gian Galeazzo. Considerato il restauratore della milizia italiana, a lui si deve la vittoria, celebrata dall'Ariosto (Orlando Furioso, XXXIII, 5, 21-22), su Jean d'Armagnac e sui suoi mercenari guasconi, che si battevano al soldo di Firenze, presso Alessandria il 25 luglio 1391. Fu un fiero avversario dei Carraresi e contribuì alla loro rovina.