Questo sito contribuisce alla audience di

Dawe, Bruce

poeta australiano (Geelong Victoria 1930). Approdato alla poesia dopo molteplici esperienze come operaio, postino, aviatore e insegnante, ha pubblicato numerosi volumi, tra i quali: No Fixed Address (1962; Senza indirizzo fisso), Beyond Subdivisions (1969; Oltre le suddivisioni), Just at Dugang at Twilight (1975; Proprio a Dugang al tramonto). Curatore di antologie poetiche e autore di short stories, nonché vincitore nel 1980 del prestigioso premio letterario australiano Patrick White Literary Award, Dawe scrive una poesia di impegno civile e sociale, in cui attacca il potere, le istituzioni, i regimi responsabili dell'oppressione e delle sofferenze individuali; corrosiva è la critica nei confronti delle mode e delle manie della modernità, che ingabbiano l'individualità e la spontaneità dell'uomo, quell'essere sofferente e alienato che vive negli alveari delle grandi città, neppure capace di lottare per la propria felicità. Brevi, succinte e ironiche nonostante la gravità dei temi affrontati, le poesie di Dawe sono vivaci e stilisticamente interessanti: si attua in esse una originale fusione tra tonalità colloquiale e sottile lirismo.

Media


Non sono presenti media correlati