Questo sito contribuisce alla audience di

Deguy, Michel

poeta e teorico francese della poesia (Parigi 1930). Docente universitario di letteratura francese, autore di saggi su Saffo, Hölderlin, Baudelaire (Actes, 1966), riscopritore di un Du Bellay riabilitato (Tombeau de Du Bellay, 1973), fondatore della rivista Poesie, rielabora poemi famosi aggiornandone, tramite una speciale “imitazione”, temporalità, lessico e tematiche, giungendo in Jumelages (1979) a una prosa poetica di ampio respiro. Tra le opere più significative: Les meurtrières (1959), Fragments de cadastre (1960) e La poésie n'est pas seule (1988). Nel 1989 ha ricevuto il Gran Premio nazionale di poesia, a riconoscimento della maturità artistica raggiunta. L'apice della sua produzione è rappresentato da Gisants (1985). Una sintesi della sua opera è stata pubblicata nel 1993, con Aux heures d’affluence; del 1995 è À ce qui n’en finit pas thrène.

Media


Non sono presenti media correlati