Questo sito contribuisce alla audience di

Erzberger, Matthias

uomo politico tedesco (Buttenhausen 1875-Griesbach 1921). Tra i leaders del Partito del Centro, neutralista, si oppose alla guerra sottomarina e presentò (1917) una mozione per la pace senza annessioni, rivelando, a sostegno, le ammissioni del memorandum di Czernin sulle difficoltà dell'Austria a continuare la guerra. Membro di diversi governi, rappresentò la Germania nelle trattative per l'armistizio e promosse la coalizione tra Centro e socialdemocratici che, con il governo Bauer, permise la firma del trattato di pace (1919). Come ministro delle Finanze (1920-21) perfezionò il controllo centrale sulle tassazioni, dimettendosi poi in seguito a una denuncia per malversazione. Perì in un attentato tesogli da due ex ufficiali.

Media


Non sono presenti media correlati