Questo sito contribuisce alla audience di

Esarhaddon

(accadico Aššur-ah-iddina), re d'Assiria. Durante il suo regno (680-669 a. C.) fece ricostruire Babilonia (distrutta dal padre Sennacherib) ma non riuscì a controllare le tribù caldee della bassa Mesopotamia. Affrontò la pressione di Sciti e Cimmeri al nord e strinse trattati coi re iranici. In Occidente ridusse a provincia Sidone e la Fenicia centrale, intervenne contro l'Egitto difensore dell'indipendenza fenicia e conquistò il delta fino a Menfi (671). Esarhaddon morì durante il viaggio verso l'Egitto, al comando di una seconda spedizione.