Questo sito contribuisce alla audience di

Eunice

genere di Anellidi Policheti caratterizzato da cinque tentacoli e due palpi; da un'armatura faringea ben sviluppata; da un unico segmento peristomiale; dalla presenza di branchie in parecchi segmenti; da chete semplici e composte. Il ciclo riproduttivo di alcune specie (per esempio Eunice viridis, detta palolo) è legato alle fasi lunari: infatti, la piena maturazione sessuale avviene in esse dopo tre settimane esatte da un plenilunio non disturbato da nuvolosità. In caso di copertura del cielo, pertanto, la riproduzione viene rimandata di un mese. In questo genere si riconosce una regione posteriore del corpo contenente i gameti (parte detta epitoca) e una regione anteriore (parte atoca) in cui non sono presenti i gameti. Al momemto della riproduzione la parte atoca rimane sul fondo, quella epitoca si stacca e si porta in superficie; le parti epitoche dei diversi individui si distaccano tutte in maniera sincrona. La porzione atoca genererà una nuova porzione fertile che giungerà a maturazione l'anno seguente. Altre specie sono Eunice harassi ed Eunice gigantea, che con i suoi tre metri di lunghezza è il maggiore di tutti i Policheti.