Questo sito contribuisce alla audience di

Federico Guglièlmo III

re di Prussia (Potsdam 1770-Berlino 1840). Succedette al padre Federico Guglielmo II nel 1797; negli otto anni successivi, mantenendo la Prussia neutrale, avviò significative riforme sull'esempio di Giuseppe II. Avversario di Napoleone, subì la disfatta di Jena (1806). Mise mano allora all'attuazione di importanti riforme interne restaurando l'amministrazione cittadina e il governo e abolendo la servitù della gleba. Dopo una breve forzata alleanza con Napoleone, si riavvicinò alla Russia (1814). La sua incertezza gli impedì consistenti acquisti territoriali (aveva ottenuto l'Hannover nel 1800) nel Congresso di Vienna. Con la Restaurazione, aderendo alla Santa Alleanza, si schierò su posizioni antiliberali; tra il 1817 e il 1839 progettò e realizzò l'unione delle Chiese riformate.

Media

Federico Guglielmo III